"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Voglia di fare

Mi sono svegliata malinconica, ma sono gli ormoni e non gliela do vinta. Non avevo voglia di fare niente, ma ho veramente deciso che la “noia” non è contemplata perciò se non riesco a trovare qualcosa che voglio, faccio qualcosa che devo. Nella fattispecie stamattina mi sono depilata le gambe (con i soliti esiti molto deludenti), ma al di là di questo davvero non ho intenzione di buttar via tempo nemmeno adesso che ne ho tanto più di prima.

Ieri sera eravamo a Cison di Valmarino a vedere la casa nuova di Denis e signora, nonché l’ultima arrivata, una gufetta che avrà un paio di mesi ma è già assolutamente POLLA😄 so che quando sarà il nostro momento io abbandonerò l’intenzione con il barbagianni per convertirmi al gufo reale. Chissenefrega se pesa di più… è grosso e boboso e ha proprio tutto un altro estro.

Questo, intanto, è il nuovo terrario di Lady Vashj.

Almeno adesso sembra un terrario vero, è anche bello guardarci dentro. Vashj si rintana preferibilmente dentro il ceppo di mangrovia, in un pertugio talmente impensabile che ieri pomeriggio eravamo convinti di averla persa. Il midollo di cocco ha leggermente alzato il tasso di umidità, ma non a livelli preoccupanti.

Intanto che riordinavo, poi, mi è capitato per le mani di nuovo La Saggezza della Luna, mi mancano in realtà ancora un centinaio di pagine per finirlo (per la seconda volta) e ogni tanto, quando mi vengono le smanie per la VIP – Vita Ideale Parallela – sarei tentata di andare avanti, è che in realtà non mi dà molta soddisfazione. Anzi, mi mette ancora più smanie… devo cercare di avvicinarmi alla VIP, non di spingerla ancora più lontano.
Al che, dopo lunga ed attenta (?!?!) ponderazione, ho preso carta e matita e mi sono messa a disegnare. Con calma, perché io tendenzialmente mi FRUSTRO quando il disegno si ostina a non venire come lo voglio io. Anche questo non rispecchia moltissimo l’immagine (non troppo chiara, devo confessare) che avevo in testa, però concettualmente ci siamo e il risultato finale non è malaccio. Almeno ero partita con poche pretese!

L’idea è vecchiotta… associare ad ognuna delle mie bestie un elemento ed il corrispondente vertice del pentacolo. Non che gli abbinamenti siano stati particolarmente difficili da trovare…

Ho fatto un paio di acquisti alla fiera dei minerali di Agordo: un ciondolo con una pietra che non so assolutamente cosa sia (ma mi chiamava!) e un’altra coppia di Moqui, le più grandicelle che potessi ragionevolmente permettermi. Non lo so, il perché… Yuri era esortativo ed io mi lascio persuadere facilmente in simili circostanze, di solito il motivo alla fine salta fuori sempre.

Così adesso ne ho sei… sembrano tipo tre generazioni😄

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...