"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Modern Witch League #5: Alfabeto di Strega

ALFABETODISTREGA-WML5

B come Blodeuwedd

“Non di padre né di madre
fu il mio sangue, fu il mio corpo.
Fui stregata da Gwydion,
grande incantatore dei Britanni,
quando mi formò da nove fiori,
nove germogli di varia specie:
dalla primula di montagna,
ginestra, ulmaria e gittaione,
frammisti insieme,
dal fagiolo che reca nella sua ombra
una bianca armata di spettri
di terra, della specie terrestre,
dai fiori dell’ortica,
di quercia, di rovo e del timido castagno –
nove poteri di nove fiori,
nove poteri combinati in me
nove germogli di piante e alberi.
Lunghe e bianche sono le mie dita
come la nona onda del mare.”
[Hanes Blodeuwedd]

Blodeuwedd (pronuncia blodaiuedd) è la Fanciulla Fatta di Fiori, una figura mitologica gallese che incarna l’aspetto della Dea fanciulla, della Regina di Maggio invocata a Beltane, della primavera e – in generale – la bella stagione e la fertilità della terra.

Nel quarto ramo dei Mabinogi (il poema epico gallese), Blodeuwedd viene creata da Gwydion e Math perché sia la sposa dell’eroe Llew Llaw Gyffes, figlio di Arianrhod, che la madre aveva maledetto condannandolo a non poter sposare nessuna donna umana. Lei tuttavia non ne era innamorata, e lo tradì con Gronw Pebr, signore di Penllyn, cospirando con lui per ucciderlo. Alla fine il loro piano fallì, e per punizione Gwydion trasformò Blodeuwedd in un gufo. Quest’ultimo punto, ed i cenni fatti alle sue bianche dita e alle onde del mare (da intendersi come marea), ne fanno una Dea legata alla Luna.

Si ribella, tradisce e viene punita, come ad indicare simbolicamente con la sua triste storia, il passaggio da una società matrilineare,
nella quale la donna era libera, ad una società patrilineare nella quale la donna è soggetta all’autorità maschile e nella quale la ricerca di Blodeuwedd del vero amore, va punita.
Si puo’ però anche pensare a come il suo tradimento permetta al Consorte di evolversi, sperimentando Morte e Rinascita: ecco qui il suo aspetto di Iniziatrice, di Sovranità alla quale il Consorte PUO’ venir sacrificato.
Il suo venir tramutata in gufo, uccello notturno, sta dunque ad indicare una creatura emarginata, che vive celata nelle tenebre della notte, reietta che si è rifiutata di vivere secondo uno schema prestabilito da altri. I quali non hanno assolutamente tenuto in conto quella che avrebbe potuto essere la sua volontà.
[Argante: http://www.ynis-afallach-tuath.com / il Cerchio della Luna: http://www.ilcerchiodellaluna.it/central_Dee_Blodeuwedd.htm]

[Blodeuwedd by ~Dreoilin]

Ho scelto Blodeuwedd come mia “B” perché le dinamiche delle sue vicende mi hanno sempre toccato nel profondo, amo la sfumatura romantica e drammatica della sua storia; per quanto io tifi sempre il lieto fine, sono consapevole che le conclusioni infelici sono anche quelle che mi rimangono più impresse.
La sua è un’energia di Trasformazione, di ricerca interiore della vera identità, è legata alla festività di Beltane e tutti questi fattori confluiscono naturalmente nella mia esperienza “di Strega” nel momento in cui ho scelto proprio Beltane per celebrare la mia iniziazione; per questo motivo, onorare Blodeuwedd in quest’occasione è il modo che ho scelto di ricordare la ricorrenza del mio compleanno nell’Arte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...