"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

sValutando

Sono reduce da un paio di giorni difficili da digerire. Ho sbattuto nuovamente il muso contro delle cose che non mi piacciono e che non sto facendo niente per eliminare, cose che si accumulano ad altre cose, giorno dopo giorno, commento dopo commento, chiacchierata dopo chiacchierata, spifferata dopo spifferata. Condividere questa cosa con altre persone ormai non mi fa più stare meglio, al contrario, me la fa pesare ancora di più sulla coscienza perché mi fa sentire ancora più inetta nella mia pressoché totale passività.
Mi aspettavo che cambiasse qualcosa, adesso. Mi aspettavo un grazie. Mi aspettavo un po’ di maturità, possibilmente un bell’esame di coscienza, un po’ di disponibilità, di stabilità. Sono stufa di ritrovarmi in balia degli umori altrui. Stufa marcia. Non è da me. Ho la nausea (esistenziale) a furia di ingoiare rospi.

Dopo pranzo ho accompagnato mia madre a casina per darle una mano a svuotare e isolare le condutture dell’acqua per l’inverno. C’era un bel po’ di nebbia, lassù… molto suggestivo.

E, come se avesse fiutato i miei patemi, c’era anche lei…

Ho diversi scatti, online ho messo solo quelli che mi sembravano i migliori. Non che non mi capiti mai di incrociare dei caprioli, però è la prima volta che si lasciano fotografare nonostante io sia palesemente allo scoperto – e loro anche.
Ci ho pensato per un bel po’, in seguito. Credo di sapere cosa volesse dirmi… non è una questione di scappare a priori. Si valuta. Si ascolta. Si sonda il terreno. Poi, se non ti va, te ne vai. Con calma. Anche i Tarocchi ultimamente mi ripetono spesso, in un modo o nell’altro, che è ora di risolvere certe situazioni. Non necessariamente in maniera aggressiva.
Stasera rimuginavo (tanto per cambiare); mi sono detta: posso semplicemente cambiare aria, se questa non mi convince? E la risposta è , lo posso fare, eccheccaspita. Quindi basta, basta essere gentili, basta fare favori, basta sopportare in silenzio in memoria di qualcosa che non mi ricordo quasi più che cosa sia, e basta anche prenderlo in Qlo quando poi vieni a sapere per vie traverse che in tutto ciò non hai guadagnato manco una parola di merito, anzi. Ne ho le palle piene di questi che son convinti di essere in credito con il mondo intero.

Appurato questo, mi estraneo. Ho da sistemare ancora un paio di cosine, e poi me ne lavo le mani.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...