"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Rigobertudine

La nota migliore di stamattina è che Pollo è finalmente tornato in forma, a una settimana esatta dal suo piccolo “incidente” con il mio piede. Devo averlo raccontato ad amici e parenti ma non ne ho fatto menzione sul blog, a quanto pare… niente di grave, ma la Mery me l’ha fatto tenere a riposo, per cui nei giorni scorsi avevamo riarrangiato un tantino la sua gabbia in modo che potesse muoversi il meno possibile. Oggi, tornato agli antichi splendori, ha deciso che di gabbia non vuol più saperne, sono tornati i peeweep! e i segasegasegasega e noi lo prendiamo come un ottimo segno. Mi mancava terribilmente il modo tutto suo di rompermi le palle tutto il santo giorno.

La seconda cosa degna di buona nota è, naturalmente, il fatto che Yuri sia ancora in ferie. Certo, con lui a casa mi è slittato a data da destinarsi il video che volevo girare per il TeaTime, e oggi a pranzo ho dovuto declinare l’invito di mio padre perché eravamo stufi di saltare da un tavolo all’altro cercando di accontentare genitori, nonni e compagni d’arme. Spero vivamente che la panZa che vedo inesorabilmente lievitare a livello del mio ombelico siano un po’ anche le Amiche di Mestre incombenti… ma sarà comunque il caso di allungare sensibilmente le passeggiate con il cane, nei prossimi giorni. Diluvio permettendo.

Terza buona cosa è che, appurato che in questo soggiorno ci sono quei 50 centimetri di salvezza che mi permetteranno di traslocare una piccola libreria che tenevo nella vecchia camera, ho deciso di sfoltire la mia wishlist di Amazon di altri quattro titoli, con l’ausilio delle recensioni e delle classifiche di Goodreads, hippippurrà. Sono quindi in arrivo:

– Witchcraft Medicine: Healing Arts, Shamanic Practics, and Forbidden Plants, Claudia Mueller-Ebeling – lo consigliava Sarah Lawless sul suo blog “The Pagan Bookworm” che adesso non ritrovo nemmeno più;
– Animal Magick: the Art of Recognizing and Working with Familiars, D. J. Conway – consigliato da Goodreads Listopia in “The Best Pagan Books”;
– Natural Witchery: Intuitive, Personal & Practical Magick, Ellen Dugan – in suddetta lista ci sono svariati libri suoi che hanno un buon profumo di hedgewitchcraft, ho pensato di cominciare con questo e vedere com’è;
– Magic of the Celtic Otherworld: Irish History, Lore & Rituals, Stephen Blamires – autore di The Celtic Tree Mysteries che mi è garbato assai, speriamo che anche questo sia all’altezza.
Qualcuno è nuovo, qualcuno è usato. Alla fine ho speso l’equivalente in dollari di 40 euro e qualche centesimo, una media di 10 euro a libro in Italia direi che ce la sogniamo; mi domando una volta ancora chi me lo farebbe fare di comprare i libri tradotti, anche se ci fossero.

Ho sacrificato qualche euro per comprare Hipstamatic dall’app store, ma ne sono soddisfatta e lo trovo molto divertente. La mia macchina fotografica è stata lasciata un po’ a se stessa ultimamente – se escludiamo episodi sporadici come quello dell’altro giorno in cui mi sono messa a fotografare in macro sulle pietre – faccio quasi tutto con il cellulare e poi condivido con il mondo. Mi sono messa in testa di resuscitare tumblr e anche google+… non riesco a capire come mai nel resto del mondo riescono a fare via blog quello che qui capita soltanto via YouTube, quando la gente ti segue e ti scrive e ti chiede e commenta quello che fai. A me piace seguire i blog, sono fonte di ispirazione, ogni tanto di nuove scoperte, ma soprattutto ti danno la possibilità di farti un’idea (da prendersi con tutte le pinze del caso, comunque) di con che genere di persona tu abbia a che fare anche da un punto di vista UMANO. Che per qualcuno sarà tanto di guadagnato, e per qualcun altro facilmente sarebbe la rovina… ma io personalmente sarei felice di correre il rischio.

La maratona horror continua. Dopo essere rimasta piacevolmente colpita da Shelter e dal non-così-bello-ma-comunque-guardabile Haunting in Connecticut, sto cercando un film che si chiama Km 31, messicano, di un certo Rigoberto Castaneda. Non voglio nemmeno cercare una recensione, mi lascio stupire da uno che si chiama RIGOBERTO.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...