"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Canale sì, canale no

E’ il mio nondilemma nonesistenziale preferito… rianimare il canale, aprire una pagina decente su facebook, magari anche un blog dedicato.

La questione è molto semplice… le recensioni dei libri sono la cosa che faccio più volentieri, il punto è che mi sono resa conto che ormai compro quasi esclusivamente titoli in inglese, e le persone disposte a leggere in inglese sono tristemente molte meno di quanto non pensassi. Poi, nella classifica dei buoni motivi per girare un video, ci sono i progetti della MWL. Qui comincia a venire a galla il mio fastidio primario… io sono (o, per meglio dire, sono diventata) molto gelosa delle mie cose, delle mie scoperte, dei miei metodi. Non che non mi piaccia condividere la parte spiritual-pratica della mia vita (non terrei aperto un blog, altrimenti) e mi piace anche molto quando altre persone condividono la loro, però – e qui sono sicura che molte delle mie “colleghe” saranno d’accordo con me – siamo tanti, siamo tutti diversi, e per quanto io mi dispiaccia per tutte quelle persone là fuori che si sentono allo sbando e per disperazione sono pronte a pigiarsi in qualsiasi “stampino”, non è diventando tutti uguali che si fa molta strada. E non sono più disposta a sentirmi dire “no ma tu sei soltanto d’ispirazione“, perché questo sarà vero forse nel 10% dei casi; per il restante 90%, che ne sia consapevole oppure (com’è di solito) NO, c’è solo un branco di piccoli CLONI.
Mettere in piazza le mie cose – che siano esperienze raccontate nell’ambito della MWL o che sia un’idea mia spontanea – equivale il più delle volte a ritrovarmi contattata da persone che vogliono fare quello che faccio io a priori e a prescindere. Come se questo avesse una qualche utilità, per giunta. Io alla fine ho capito di non volerne, di cloni.

Citando un esimio collega da Facebook:

The Ultimate Guide to Wiccanminkias:
Le wiccanminkia:
POSSONO: vedere il futuro-i morti-mianonnaincarriola
SANNO: tutto (ed hanno sempre ragione!)
SONO IN GRADO: di fare meditazioni di 4000 giorni senza mangiare-bere-cacare, alzare peni invisibili senza muoversi
POSSIEDONO: almeno 3 totem, una armata di spiriti guida-famigli-fatine genitoriali
e “last but not least”
HANNO almeno uno strumento ricoperto completamente di glitterini rosa (perchè fa più maggikkko).

Non c’è niente che riesca a togliermi dalla testa l’idea che anche noi, nel nostro piccolo, abbiamo contribuito a far nascere questi abomini.
Voi che non siete Wikkaminkia e state leggendo questa cosa, non avete tanto bisogno dei miei video appunto perché state leggendo. Sia resa lode agli Dei, LEGGETE.

Probabilmente la ragione primaria che mi ha fatto perdere interesse nel video è stata rendermi conto che il famoso 90% del pubblico dei video pagani su YouTube cerca semplicemente un surrogato rapido ed economico all’acquisto di libri che invece, secondo il mio modesto avviso, sarebbe indispensabile. Ho abbandonato la filosofia del “condividere la conoscenza” quando ho cominciato ad annegare in un merdoso stagno di ignoranza becera dell’ortografia, della grammatica, della sintassi e della ARGH! punteggiatura della Lingua Italiana.
Oh sì, io sono quello che si definisce un grammar nazi.
Non me ne voglia chi ha conclamati problemi di dislessia et similia, ma vogliono fare di noi un popolo di caproni. E non me ne vogliano i caproni.
Non ho la minima intenzione di “fare un video dove insegno a creare un Cerchio”; se vuoi imparare, ti consiglio volentieri un libro, metti mai che magari leggendolo ti entri in testa che si scrive “ce l’ho” e non “c’è l’ho”. Che “io pensavo che era” è uno stupro linguistico. Che a “propio” manca una R.
Insomma, non voglio sapere che a causa di un mio video qualcuno NON ha comprato un libro. Anche perché – siamo onesti! – qui nessuno ha la scienza infusa, io meno che meno, eppure prolifera la cultura del guru.  Come ti giri, dovunque vedi gente che mette la propria vita nelle mani di persone che si sono qualificate probabilmente aprendo un fustino fortunello di detersivo per lavatrice… non so perché io mi stupisca del fatto che anche in questo campo ci sia questo tipo di meccanismo. Non sono una Maestra, non voglio essere una Maestra, non voglio essere scambiata per una Maestra. Mi vien l’herpes quando trovo quello che mi chiede lezioncine private preconfezionate di stregoneria, perché è PIGRIZIA. Come i kit prefabbricati per gli incantesimi… questa non è l’Ikea.  Se esistesse il verbo “deterrere” (ma dalla regia mi dicono di no), tutto questo mi deterrerebbe dal fare qualsivoglia genere di video troppo palesemente istruttivo.
Tanto i vari eserciti di fantards hanno dato ampiamente prova di non essere assolutamente in grado di riconoscere chi “ne sa a pacchi” da chi invece sta solo ripetendo la lezioncina. Che gusto ci sarebbe?

Un’altra questione è il tempo. Non sto dicendo di non averne, quanto piuttosto che mi piace spenderlo in altri modi. Mi piacerebbe tanto essere una di quelle persone sempre piene di energia, che si alza presto la mattina pronta a fare mille milioni di cose interessanti, fuori e dentro casa. Vorrei avere una bella casetta rustica in campagna in cui vivere in pianta stabile, con i recinti per tutte le mie bestie, l’aiuola con le piantine officinali, le aromatiche, e il sentierino che da dietro casa scende nel bosco fino ad un angolino tutto speciale dove ritirarmi in contemplazione. Vorrei riuscire a divorare libri e film, ma anche fare lunghe passeggiate a cavallo nei boschi, prendere il tè con le amiche, dedicarmi ai miei hobby, mandare avanti la baracca e tutti i suoi abitanti in maniera dignitosa e infine avere anche il tempo di gestire una vita sociale online.
E invece no. Il nostro appartamentino non ha neanche un terrazzo… certo, c’è il rustico, ma non ci si vive, a casa ci sono animali che devono mangiare e che non posso portare su con me. Ci sono giornate che nascono storte, con il sonno, l’emicrania, la pressione bassa o semplicemente una sfilza di banali impegni mondani – tipo andare a lavorare, quando capita.
Sabato sono arrivati quasi 50 quintali di fieno, nelle solite balle quadrate da 15/20 kg, e li abbiamo intassati a braccia… non è che poi arrivi a casa con tanta voglia di fare altro se non caracollare sul divano.
Oggi pomeriggio abbiamo accompagnato Raffaella a vedere un cavallo in vendita, non ho fatto un tubo, mi sono cucinata la testa ma ho imparato un sacco di cose e di tutto questo non farei MAI a cambio con un bel blog dalla grafica sfiziosa e centinaia di followers; quando mi sforzo di far assomigliare la mia Vita Reale alla mia Vita Parallela Ideale, indovina qual è la prima cosa che finisce sacrificata?
Esatto. E faccio notare che il mio buon proposito di luglio è quello di aggiornare un po’ più spesso qui.

Mi fa piacere che qualcuno mi scriva ancora che gli mancano i miei video… non sto escludendo in maniera definitiva che ricomincerò a farne. Vorrei riuscire a conciliare l’aspetto “stregadicampagna” con “stregadicittà”. Ho scritto questo post perché, come al solito, ho sentito il bisogno di chiarire in primis a me stessa che cosa mi andrebbe veramente di fare.
Tanto presumibilmente domattina avrò già cambiato idea un’altra volta.

5 Risposte

  1. Il fenomeno di cui hai parlato sul blog è dovuto ai social network, si creano questi Xminkia (ho messo la X perché li trovi dovunque), io ho un blog staccato da tutti e, sebbene ho avuto un calo di lettori, alla fine i più fedeli rimangono e gli altri restano nella fogna.

    8 luglio 2013 alle 16:26

  2. NeoSciamano

    D’accordo con il tuo pensiero, ma non lasciare che “i pochi” ti privino del piacere di rapportarti “ai molti” con cui potrebbe nascere uno scambio interessante.
    “..non voglio sapere che a causa di un mio video qualcuno NON ha comprato un libro” su questo punto, credimi, puoi stare tranquilla. Chi (come te credo) ha realmente fame di conoscenza, deve essere legato per non tornare a casa ogni settimana con qualche libro nuovo, chi invece si muove attraverso la sua pigrizia, quel libro non lo comprerà a prescindere. Video o non video. Fai semplicemente quello che ti senti, se ne hai voglia…bene. Se non hai voglia, niente video. Ma la decisione non la puoi basare su piccoli subumani analfabeti🙂 Buonaserata!

    8 luglio 2013 alle 22:05

  3. Se può essere di qualche aiuto, a me hai sempre fatto venire voglia di leggere, piuttosto che il contrario… mi piacciono molto le tue video recensioni, e anche il tuo blog. Buon lavoro, qualsiasi cosa tu decida di fare🙂

    9 luglio 2013 alle 10:47

  4. CeleTheRef

    mai ho letto o udito da te parole men che sagge. però son d’accordo che se l’uditorio non vale la candela, il gioco non vale il discorso… acc mi son confuso -_-‘

    per condividere la conoscenza c’è sempre tempo. non son forse gli anziani a insegnare ai giovani?

    “”Non sono una Maestra, non voglio essere una Maestra, non voglio essere scambiata per una Maestra.””

    non c’è migliore maestra di chi dice questo😛 devi essere Maestra quando ti senti felice di farlo. fai pure dei video, ma solo quando ti piace. altrimenti vengono male.

    resta saggia e forte🙂

    10 luglio 2013 alle 15:15

  5. Linda

    Ciao Cybbi, ho sempre seguito con estremo interesse i tuoi video perché fa veramente piacere ascoltare persone che, come te, conoscono quello di cui parlano (cosa che, ho constatato, non essere per niente scontata).
    Non posso che essere d’accordo con te per quanto hai scritto nel post, soprattutto per quanto riguarda le persone che cercano una “spiritualità” spiccia limitandosi a guardare video per ottimizzare il tempo. Però non credo che queste persone faranno tanta strada, perché quando si è veramente interessati a certi argomenti è un piacere spenderci del tempo e il video diventa semplicemente una cosa in più.
    Per quanto riguarda i libri, non credo che qualcuno abbia evitato di comprarli perché li hai recensiti, anche perché una recensione serve più che altro a convincere una persona ad acquistare quel libro oppure no.
    Io, per colpa tua, ho comprato un sacco di libri in più rispetto a quelli che avevo in programma e spero che anche altre persone abbiano fatto come me😀
    Per quanto riguarda i beceri e gli ignoranti poi…..ci saranno sempre, io stessa vorrei poter dire di averci fatto l’abitudine ma purtroppo non è cosi….
    Detto questo, ti auguro di realizzare tutti i tuoi progetti e i tuoi sogni e……. di vedere ancora qualche video tuo🙂

    8 agosto 2013 alle 18:35

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...