"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Dettagli

Era ora di portare un po’ di Yule anche in casa… il nostro primo Natale da soli!
Sono andata a fare shopping dai cinesi perché è quello che mi permettono le mie tasche in questo momento, ma dev’essere un ragionamento che hanno fatto in tanti. Volevo terribilmente un alberello ma non c’è una soluzione convenzionale che sia compatibile con un furetto libero in casa, e così abbiamo dovuto ripiegare su qualcosa di pensile: abbiamo preso un festone di abete sintetico, l’abbiamo appeso in ingresso e abbiamo decorato quello. E non è niente male, alla fine dei conti.

E luci rosse alle finestre del salotto, e luci bianche – finalmente! – sulla cornice del baldacchino in camera da letto… e quelle resteranno lì in pianta stabile perché fanno la loro porca figura.


Sì, casa mia è stipata e affollata, il pavimento è comunque pieno di impronte di zampe grandi e piccole e ci sono ciuffi di peli ovunque, come al solito. Ma sticazzi, anche. Mi piace l’atmosfera, posso anche tenere le candele sul davanzale, voglio andare a comprare le stecche di cannella per fare le decorazioni, e la mia sindrome da casalinga probabilmente raggiungerà delle soglie mai viste finora… ma sticazzi.

Poi questo, alla fine, è il mio bottino finlandese😀

Il coltello più bello ovviamente è per Yuri, uno è per me, e uno è già stato regalato. Il cornino è 100% renna lappone accattato in una fattoria e lo adoVo anche più dei coltelli, naturalmente.

Queste mattine faccio la casalinga di clausura perché sto aspettando un paio di corrieri, uno dovrebbe portarmi un libro (Yuri mi ha regalato The Celtic Book of the Dead di Caitlin Matthews, è capitato di dover fare un ordine da Amazon per uno sfigmomanometro e il regalo di compleanno per il cognato…) e l’altro dovrebbe portarmi il computer che ha ordinato Fabio giovedì sera. Ho buttato una quantità immonda di tempo litigando con iTunes per riuscire a sincronizzare il vecchio iPod… ho fatto mettere a Yuri un vecchio paio di casse sulla testiera del letto, vorrei collegarle all’iPod ma per qualche arcana ragione non riesco a metterci dentro della musica. Sull’iPhone sì, senza problemi. Sull’iPod no. Non si capisce perché. Odio la Apple e giuro maipiù.
In più ho certi momenti di freddo potente che mi butterei anch’io in pentola insieme alla pasta, ma sono dettagli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...