"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Manca un mese al mio compleanno, e la cosa migliore che mi sia venuta in mente di proporre come regalo, a Yuri, finora è stato in Nintendo 3DS con il nuovo Animal Crossing. Rinsavirò – spero.
Ho già fatto un discreto shopping di libri, tra la fine del mese scorso e l’inizio di questo… l’ultima volta che Angela è stata qui mi ha parlato dei libri di Alfredo Cattabiani, raccomandandomeli caldamente, e così ho ordinato (praticamente in blocco) Florario, Calendario, Planetario, Lunario e Volario – gli ultimi due Amazon non li aveva e così li ho presi da inMondadori.it, secondo le loro stime arriveranno entro la fine di luglio. In un altro ordine ho inserito, insieme a La Chiave del Caos che interessava a Yuri, anche Segni e Presagi del Mondo Animale (perché pareva brutto continuare ad andare in prestito da Sara, visto il genere di lavoro che stiamo facendo…) e poi un libriccino curioso che s’intitola Le Pietre Filosofali; le pietre a dire il vero già le avevo, erano uscite con l’Arte della Divinazione ma non c’erano le schede di approfondimento. Non sapevo nemmeno come si chiamassero, prima di pubblicare la foto su Instagram per uno dei Witch’s Days, mi ha aiutato una delle mie comari che già le aveva. Così, per sfizio. Costava poco.
Quindi basta libri, almeno per un altro po’.

La vera chicca di questa settimana, comunque, è stata che il vecchio dai cavalli ha fatto delle pesanti avances sessuali a Laura. Senza scendere in dettagli scabrosi, per decenza, il succo del discorso è che cominciamo seriamente a cercare un altro terreno dove portare le bestie, perché non è proprio cosa. Jessica, che era subentrata a Raffaella per la mezza fida di Caffè, dopo l’increscioso incidente ha deciso di rinunciare al cavallo perché non se la sente più, non vuole più andare lì da sola. Tanto per dire.
Quindi niente, ho bisogno di coltivarmi pensieri felici se non voglio mettere le mani al collo di qualcuno. Pure la NonnaDue mi ha messo a dura prova ultimamente… l’accompagnatoria non gliel’hanno assegnata, adesso dovrà fare ricorso, intanto riceve delle sovvenzioni dal programma Home Care Premium (che poi sarebbe quello per cui lavoro io…), però è parecchio giù di morale nonostante i suoi figli le abbiano fatto notare che può stare un po’ attenta alle spese accessorie e vivere comunque più che tranquilla.
E mettiamoci che anche io, quanto a pazienza, risento del tempo, delle paturnie ormonali e del fatto che la muta del cane continua imperterrita e i peli neri ovunque mi stanno mandando fuori dai gangheri. Oggi ad un certo punto ho strigliato pure lei con lo stesso arnese dei cavalli.

Dopo certi weekend uicci come quello del 28, sto cominciando ad avere delle grosse aspettative per quanto riguarda i miei fine settimana. Quando finiranno le occasioni estive (però il Tarvisium Celtica è stato una mezza delusione, se non fosse stato per la compagnia e una collanina gufosa proprio carina che mi sono portata a casa per ricchi 6 euro) la voglia di sgararsi le vene tornerà a scorrere potente in me…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...