"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Cose da grandi [sarcasmo]

Riflettevo stamani che da San Valentino in poi è stato un periodo di piccolo, ghiotto shopping…

Alla fine ho deciso che per il mio 2015 la parola giusta potrebbe essere Liberazione. Ero indecisa tra “liberazione” e “libertà”, ma alla fine ho optato per la prima perché mi pare abbia una sfumatura di significato più calzante. Mi rendo conto che comunque potrebbe anche essere un’indicazione solo temporanea, magari un domani sarò riuscita a sputare qualche altro rospo e mi verrà in mente qualcos’altro di più impellente.

Allora giovedì la Nonna2 ha la perizia per il ricorso, dopo che quest’estate le hanno tolto l’indennità di accompagnamento; ovviamente è nervosissima, ovviamente si aggravano le sue condizioni di depressione e ovviamente a me sale l’omicidio. Anche lei è una da Non è vero – Sì che è vero – A parte quello che è vero, non è vero, e io ne ho le STRABALLE piene. Ho forti dubbi che lo vinca, questo ricorso, ma staremo a vedere. Ho bisogno di un sarcofago di quarzo rosa, o qualcosa del genere.
Ho (ri)scoperto Kik… mi domando come mai in Italia non se lo fili quasi nessuno. E’ come Whatsapp, però è gratis, i contatti si aggiungono tramite username – non numero di telefono – e hai la possibilità di creare chat di gruppo aperte con fino a 50 partecipanti. Quando l’inglese non è un problema, mi fanno molta compagnia… l’unica pecca è che la stragrande maggioranza degli utenti è composta da adolescenti, di solito americani, con i vari fusi orari non ci incastriamo sempre benissimo, e soprattutto se io cerco una via di fuga la mattina devo confidare nei nottambuli. Ma ci piace così. C’è una quantità immonda di ragazzini allo sbando, che imparano la stregoneria dai video di YouTube e chiedono a gran voce incantesimi per aumentare i loro “poteri”, incantesimi d’amore o per parlare con gli animali. Ragazzini che proprio in questo momento stanno cercando di fuckare il systema ordinando libri di magia da Amazon a nome di Do Not Open Yet (giuro, ho uno screenshot) in modo che il classico genitore cristiano potentially bigotto che riceve il loro pacco non guardi che cosa c’è dentro. Come si fa a non voler sapere come va a finire?

Ad ogni modo, tornando a cose più serie, oggi festeggio due anni di VIVOPERCONTOMIO, è l’anniversario del mio cambio di residenza. Il Comune ci ha tenuto a ricordarmelo mandandomi un altro pezzo di TARI da pagare, ma con questo buco di casa non è nulla di che, è più il fastidio di dover andare in banca o in posta nell’era dei pagamenti online. Sono arrivata a metà del paperblanks che ho cominciato all’inizio dell’anno, e così ho ordinato un altro paio di quaderni/agende da Amazon assieme ad un kit di pennelli per le miniature di Yuri. Mi piace l’idea del daily prompt anche per il blog… dubito molto di avere il tempo di postare tutti i giorni, però posso prendere appunti su carta, e mi auguro di riuscire a consumarne ancora parecchia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...