"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Pedipalpi

Dove abitavo prima avevo un bel giardino grande, ma tra la finestra di camera mia e la strada statale c’erano dieci metri scarsi e una siepe di lauroceraso che faceva ben poco per attutire il rumore delle auto, per cui non sono mai riuscita a dormire con la finestra aperta. Ora la situazione è leggermente migliorata, la strada qui di fronte è meno trafficata, e dormire con la persiana in fessura fa molto estate. Vuol dire, in sintesi, che è poco più di metà maggio e a me sta già venendo smania di ferie.
A parte oggi, che quando ho tirato su le tapparelle sono stata investita dalla cattiveria dei Regni Tramontani. Maronn’.

Alla fine, com’era prevedibile, hanno respinto il ricorso della Nonna2, la lettera del tribunale è arrivata a inizio mese e da allora siamo allegramente precipitati in una spirale di afflizione-cordoglio-pena-crepacuore-strazio (“imballaggio e trasporto a carico del contraente” cit.) perché è colpa dei falsi invalidi che portano via i soldi ha chi ha bisogno veramente (esatto) e come fanno a dire che sono invalida al 100% e poi non darmi l’accompagnatoria?! (un po’ meno esatto). Il punto è che persino il suo medico le ha detto che quest’anno è dura, che non danno bado nemmeno agli allettati, e che quindi è inutile – se non controproducente – che lei protesti dicendo che non può uscire da sola, perché già uscire è un lusso che chi sta male non si può permettere. Ti credo che la rimandano a casa con le pive nel sacco… quello che varrebbe davvero la pena di prendere in considerazione sono quegli episodi in cui, ad esempio, a momenti telefona al 113 nel cuore della notte perché prima di andare a dormire ha sentito al telegiornale che avevano trovato una neonata in un cassonetto, e s’è suggestionata al punto da essere sicurissima che avessero abbandonato un bebè anche fuori di casa sua; non c’è verso di persuaderla del fatto che se lo sia sognato, nemmeno facendole notare che nel momento in cui ha acceso la luce per guardare l’orologio il pianto di questa fantomatica bambina sia cessato di colpo.  È tornata a più miti consigli e adesso è convinta che ci fosse un neonato che piangeva in un camper parcheggiato davanti alle scuole, però questo lo so io, non arriva fino in commissione… almeno finché non chiamerà sul serio il Pronto Intervento. Sono mattine pesanti in cui non c’è altro da fare che tapparsi il naso (in senso metaforico e letterale) e cercare di recuperarsi e ricostituirsi a turno finito. Siamo ben avviati verso l’intossicazione alimentare, comunque, visto che si ostina a mangiare roba andata a male e a prendere co-efferalgan contro le coliche, che lei continua ad imputare all’ansia. A volte mi meraviglio di come faccia ad essere ancora viva.

Un’altra, fra le igers che seguo, ha comprato un ciondolo da Third Eye Pinecones (www.thirdeyepinecones.com), e a quel punto ho ceduto e mi sono ordinata quella con la labradorite che tenevo salvata tra i preferiti. È la maledizione della carta di credito, quando una cosa la paghi a rate ti sembra sempre di potertela permettere. I prezzi sono piuttosto esorbitanti, ma le recensioni sono molto buone e comunque io probabilmente sono una di quei poveri gonzi che cascano sempre sul “devolviamo una percentuale per salvare gli animali in pericolo” o, in questo caso, “contribuiamo alla riforestazione della California”. È più forte di me. Senza contare che chiunque abbia un’idea bella e ORIGINALE ha anche tutta la mia più sincera simpatia, perché di pezzenti che si fanno i soldi sulla creatività altrui ne ho fin sopra i capelli (dire che certa gente abbia la faccia come il culo è un eufemismo). Comunque ci vorrà una vita prima che arrivi, e stavolta per sfizio conto i giorni.

E poi questa è la new entry di oggi… abbiamo girato bene tutto il Reptiles Day e alla fine abbiamo scelto lei.
Dite ciao alla piccola “Peletti” e al Collettivo Grilli.

 

Una Risposta

  1. Alice

    … cioè praticamente ora avete un’intera catena alimentare completa in casa :D!
    Se penso che io ho solo due animali e uno dei due (il cane) ancora non è riuscito a farsene una ragione per l’improvviso arrivo dell’altro (il gatto) >_>… come riuscite a farli convivere?? ^_^

    24 maggio 2015 alle 01:01

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...