"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Imbolc di clausura

A questo punto ne approfitto per spargere auguri di un felice Imbolc qui e lì.

16gyah5

Alla fine, ho cantato “vittoria” troppo presto.
Lunedì (scorso) mi guardo di nuovo in bocca e ce n’era un’altra. Naturalmente sull’altro lato. Martedì visita, nuovo antibiotico, più cortisone, altra settimana di terapia, deliri e dolori vari con febbre a 39.5, io sveglia di notte ad ascoltare brusii indistinti nella testa come se fossi distesa in spiaggia a Jesolo il giorno di Ferragosto. E non è ancora finita, perché oggi la dottora mi ha guardato e ha detto che ok, sto guarendo, ma ce n’è ancora per tutta la prossima settimana. E allora AVANTI, evidentemente quando io decido di ammalarmi devo sempre un po’ strafare.
Vabbe’ la butto sul ridere adesso che il peggio è passato, adesso che cammino dritta, che riesco ad infilarmi tutto un cucchiaino di yogurt in bocca, che rispondo al telefono… ci sono stati momenti in cui avrei voluto semplicemente decapitarmi. Ora ho mal di gola, sono un po’ gonfia, ma mi sembra tutta vita; poi, diciamocelo, sì è una sofferenza stare chiusi in casa con certe belle giornate, è avvilente anche mandare Yuri a raccogliermi cose per Imbolc… però è un’altra settimana di riposo.
Neanche lavorassi 18 ore al giorno.

Sono soddisfatta di come ho allestito il Letto di Brigh in ingresso, sui ceppi, assieme alla Fiamma di Kildare; così mi dà l’impressione di coinvolgere un po’ tutta la casa. No, non sento quasi per niente Imbolc a livello “epidermico” dal momento che sono quasi due settimane che sono reclusa in casa, ma sono stata felice di fare qualcosa per festeggiare e rientrare un po’ nella mia routine preferita.

mwz68k
Sto aspettando il Moon Phases Oracle di Devin, di cui sarò promoter, ma ci vorrà ancora un bel po’, non ho la straccia di un track e comunque non mi pare sensato partecipare alla relativa photochallenge con così tanto ritardo. Farò delle letture di mio, tanto per prenderci un po’ la mano.
In compenso voglio partecipare alla #tarotselflove challenge con il mazzo dei Connected&Free, perché sì, perché è bellissimo e ancora non è stato usato come si deve.
Stamattina mi sono concessa un cappuccino a temperatura ambiente (meh) intanto che leggevo il nuovo numero di WitchyWay Magazine. La Pacchia. Quindi purificazione/bonifica della casa al gusto di Palo Santo, con un paio di tarts nuove qui e lì – tranne vicino alla mia scrivania, che è meglio abbondare di Olio31, altroché. Ah, it’s bliss! (cit.)

Però fa tanto anche il paracetamolo, ammettiamolo.

Una Risposta

  1. CeleTheRef

    non posso far altro che augurarti una pronta guarigione e miglior sorte

    scommetto che ti sei ascoltata a ripetizione Gargaroz degli Elii😀

    2 febbraio 2016 alle 23:39

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...