"Thro' evening shades I haste away / to close the labours of my day."

Rackham mon amour

Yuri aveva tentato di depistarmi sul regalo di San Valentino, che non è mai arrivato dal Canada tramite Amazon – l’assenza di track avrebbe dovuto insospettirmi – ma dalla Germania con il Postino-del-mio-Cuore che anche stavolta, per risparmiarmi un giro fino in deposito, martedì dopo mezzogiorno è ripassato a cercarmi. Insomma mi ha preso l’Arthur Rackham Oracle, ed è BEL CHE NO SE SA (dialetto rafforzativo). No, sul serio, lo adoro, si litiga la vetta della mia classifica di intriganza con i Wild Unknown ed il Connected & Free – e sono molto grata del fatto che siano tre cose sufficientemente diverse da non farsi concorrenza tra di loro.

se9f2w

Prendere dimestichezza con la divinazione sarà una bella sfida… non c’è una guida, e le poche indicazioni che ho trovato scritte sul cartoncino descrivono il Rackham (che Yuri continua a chiamare i Tarocchi di Rookford) come una via di mezzo tra Tarocchi e Sibilla, che vanno letti alla maniera delle Lenormand, sono ammesse le carte capovolte tranne nel caso di alcune carte “orizzontali” (lo si capisce dal senso dell’illustrazione) che vanno poste sopra le precedenti. Oh sì, sarà uno spasso.

E mi ci vuole, perché è un periodo che sono – malgrado tutto! – vulnerabile allo sca22o. Ormoni balordi. La Nonna2 sta ridiscendendo la curva della bipolare e quindi se non sto attenta mi risucchia anche l’anima. Oh, poi questa settimana l’Award lo vince l’asciugamano da bidet che è finito, non si sa come, giù per il water. Erano 10 giorni che lo cercavamo senza successo, finché la ditta degli spurghi non l’ha ripescato dal pozzetto mercoledì mattina durante i lavori annuali di pulizia. Mi vien da dire che abbiano anche avuto tempismo, in effetti. Secondo lei, prima era stato suo genero, che domenica 7 è andato a sturarle il gabinetto (domandiamoci perché, a questo punto…) e che lo ha lasciato cadere dentro. E, evidentemente, ha pure tirato tutto lo sciacquone del caso affinché se ne scendesse per lo scarico. Sua figlia ha tentato di farle notare l’assurdità della cosa, addirittura insinuando che sia stata lei, invece, ad intasare il water. Apriti Cielo. Poi naturalmente il tutto degenera in una spirale paranoica discendente in cui ad un certo punto il ragazzo degli spurghi diventa compaesano della sua vicina di casa, e nel momento in cui scompare alla vista è sicuramente perché è andato a bere il caffè con questa, e con il marito di questa, e con quelli dell’appartamento di sotto che hanno il dente avvelenato con lei e non vedono l’ora di tirar fuori la questione in assemblea condominiale per infamarla davanti a tutti. Ahinoi. Venerdì il tarlo dell’ossessione ormai aveva fatto Il Danno, e naturalmente a niente è valso il mio insistere che fosse comunque una SCIOCCHEZZA, che siano altri i problemi nella vita… dopo aver sospettato di chiunque, compresa l’assistente del pomeriggio, sabato mattina è giunta al “verdetto finale” (leggi: della settimana per quanto io possa saperne) ed ha decretato che sia stato suo figlio. I conti le tornano perché si è ricordata che un giorno lui le ha fatto delle confidenze, che per motivi di decenza esplicheremo in questa sede con “la scomodità del bidet dopo una certa età” (notare tuttavia che il figlio deve avere circa 55 anni), e quindi secondo lei è plausibile che sia stato lui il responsabile dell’increscioso incidente.
E, detto ciò, chiudiamo la parentesi “vecchia”, anche se temo proprio che ulteriori risvolti della vicenda mi aspettino al varco lunedì mattina.

Una cosa carina e degna di menzione che ho fatto questa settimana è stata iscrivermi alla mailing list di Ethony.com – che poi sarebbe, insieme a Devin, la persona che ha proposto la Self-Love Tarot Challenge di febbraio a cui sto partecipando. Sì, sono in fissa con le carte ultimamente, se non si fosse notato.
In occasione della luna piena del 22, mi hanno mandato (gratuitamente) la loro E-zine che si chiama Enchanted Full Moon Guide, ed è proprio quel genere di cose che adoro perché me le sfoglio sul tablet mentre bevo il tè e sono attimi di beatitudine impagabile. Ci sono delle note generali sulle energie della luna piena nel segno del mese, proposte per rituali e uno schema per la lettura delle carte, nonché delle previsioni differenziate a seconda delle diverse categorie di Tarot Reader – per scoprire la propria “personalità” è sufficiente seguire il link al sito di Ethony, dove c’è un banalissimo test da fare. Solluccheri a parte, ritengo che ognuno di noi abbia una minima consapevolezza di che genere di divinatore sia; il resto sono simpatici spunti per fare pratica.

Questa è stata una domenica pseudosolitaria, Yuri è andato alla sua prima Accademia Open di scherma, e così siamo rimasti a casa, le bestiole ed io. A parte aver sistemato cane e cavalli, mi sono vergognosamente impigrita davanti alla tv fino a metà pomeriggio, e adesso me ne pento. Ad ogni modo, pensavo al fatto che sia quantomeno curioso il fatto che qualcosa come quindici anni fa “l’Accademia di Scherma” era un pezzo di un’ambientazione di uno dei racconti a quattro mani che scrivevo con Isabella. Sono molto contenta del fatto che Yuri abbia deciso di provare a prepararsi per l’esame da insegnante, e sono fiera di lui anche solo per il fatto che lo abbiano proposto e che abbiano accettato la sua candidatura, credo che sia quel genere di cosa che ti migliora il bilancio di una vita; insomma, ad un certo punto puoi guardare indietro a quello che hai fatto e dire “beh, sono un maestro di scherma”. Non è una cosa che si senta tanto spesso.

Se prima o poi a me riuscisse di diventare Maestro Necromante, saremmo a posto. LOL.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...